I salmi

Salmo 109 (108)

Oracolo del Signore al mio Signore: 
«Siedi alla mia destra, 
finché io ponga i tuoi nemici 
a sgabello dei tuoi piedi». 

Lo scettro del tuo potere 
stende il Signore da Sion: 
«Domina in mezzo ai tuoi nemici. 
A te il principato 
nel giorno della tua potenza 
tra santi splendori; 
dal seno dell'aurora, 
come rugiada, io ti ho generato». 

Il Signore ha giurato 
e non si pente: 
«Tu sei sacerdote per sempre 
al modo di Melchisedek». 
Il Signore è alla tua destra, 
annienterà i re nel giorno della sua ira. 
Giudicherà i popoli: 
in mezzo a cadaveri 
ne stritolerà la testa su vasta terra. 

Lungo il cammino si disseta al torrente 
e solleva alta la testa.